Fotografia notturna

Alcuni consigli rapidi per scattare foto di notte o con scarsità di luce (con cavalletto)

  • ISO tra 100 e 200 o anche meno se possibile per ridurre al minimo il rumore
  • Modalità di esposizione su manuale per un pieno controllo e tempi di esposizione lunghi anche oltre i 30 secondi, quindi in posa B
  • Messa a fuoco automatica per bloccarla su un soggetto in primo piano e poi passiamo a manuale; per un paesaggio (lontano) messa a fuoco in manuale su infinito
  • Formato file RAW per avere maggiore versatilità durante la fase di messa a punto digitale
  • Diaframma ragionevolmente aperto (un numero f-stop basso, f/5,6 per es.) per catturare quanta più luce possibile
  • Paraluce, accessorio trascurato nel notturno, ma è eccellente per eliminare il riverbero dalle lenti e ogni eventuale macchia di luce creata da luci erranti nell’inquadratura
  • Cavalletto robusto con zampe larghe che ci permettano di distribuire bene il peso anche su superfici morbide come la sabbia per es.
  • Scatto remoto perché le esposizioni possono durare anche diversi minuti ed è vitale non toccare la fotocamera per non creare vibrazioni, meglio ancora se programmabile
  • Stabilizzatore d’immagine disattivo, alcuni stabilizzatori danno dei problemi quando la macchina è montata sul cavalletto quindi disattiviamolo, risparmieremo anche moltissima carica della batteria
  • Una torcia, se andiamo a fotografare in qualche posto fuori mano, privo di inquinamento luminoso ci servirà comunque una fonte di luce per muoverci, piazzare o cercare l’attrezzatura nella borsa